Consigli

Ulisse Fest: a Bergamo tre giorni dedicati ai viaggiatori

ulisse fest bergamo

Questa volta non serve il passaporto. Per viaggiare basta aprire la mente e il cuore e portarli fino a Bergamo, dove si tiene la prima edizione di Ulisse Fest (30 giugno, 1-2 luglio), il festival di chi sente costantemente il bisogno di superare una frontiera, fisica o ideale.

Si chiama DRD4-7R il gene del viaggiatore, quello che ci spinge a muoverci, scoprire, rischiare, aprire nuove porte. Perché se per tante persone il bisogno di viaggiare è un fattore culturale, per circa il 20% degli esseri umani è un impulso innato. Irrefrenabile.

Lo dimostrano recenti studi di genetica che hanno isolato il “wanderlust gene”, il gene del vagabondo, identificando nella mutazione 7R un’azione sul livello di dopamina nel nostro cervello che, ogni tanto, ci dà una scossa e ci fa correre a prendere il passaporto e prenotare un volo, come effetto del bisogno di scoprire e vivere cose nuove.

Se potessimo fare un test genetico al pubblico di Ulisse Fest quanti DRD4-7R troveremmo? E’ proprio a questi incalliti viaggiatori che è dedicato, infatti, il nuovo festival sul viaggio che si terrà a Bergamo dal 30 giugno al 2 luglio. Ma anche a tutti coloro che dai vagabondi nati si sono fatti contagiare o che, anche se non ce l’hanno nel DNA, non possono fare a meno di partire.

Tre giorni, quindi, dedicati ai viaggiatori ma anche ai semplici curiosi, a chi ha voglia di aprire la mente, esplorare nuove culture, superare una frontiera, che sia fisica o solo ideale.

Ulisse Fest è organizzato da chi di viaggi se ne intende. Il promotore è EDT, la casa editrice di Lonely Planet e Marco Polo, insieme a Idee al Lavoro e in collaborazione con il Comune di Bergamo.

Il programma è di quelli che chi ama viaggiare non può proprio perdere. Tanti appuntamenti originali – tutti gratuiti, esclusi i workshop – con ospiti interessanti e diversi fra loro, che invitano a “aprire la mente” prima ancora di chiudere la valigia.

Non si parla, quindi, di vacanze ma di curiosità e scoperte. Scrittori, fotografi, esploratori, giornalisti, videomaker, blogger aprono una finestra su altri mondi. Ma Ulisse Fest è anche spettacoli, dj set, film e cibo per un ideale giro del mondo, sfruttando tutti i sensi. Il tutto senza spostarsi da Bergamo Alta, dove si concentrano gli appuntamenti del festival.

Dai viaggi che cambiano la vita alle “City Lights” di Tokyo, Napoli Berlino, raccontate con leggerezza per sentirsi parte dello spirito della città. Dalla Londra underground alle avventure dell’esploratore Alex Bellini. Dagli Stati Uniti meno conosciuti agli appuntamenti speciali, come la festa per i 25 anni di Lonely Planet, la Notte della Taranta che ci trascina in Puglia, l’aperitivo sloveno e lo spettacolo di Marco Paolini che racconta il suo Ulisse.

E ancora gli appuntamenti rivolti agli addetti del settore, dove si analizzano le tendenze dell’industria turistica, tra nuove rotte e destinazioni da riscoprire. Non possono mancare gli appuntamenti dedicati all’enogastronomia con specialità dai cinque continenti.

Per chi lavora, o aspira a lavorare viaggiando ci sono, poi, i Cantieri”. Tre workshop dedicati a come scrivere una guida in perfetto “Lonely Planet style”, raccontare una storia di viaggio attraverso la fotografia e realizzare illustrazioni dei luoghi che visitiamo.

Infine, per chi non la conoscesse, Ulisse Fest è anche un’ottima occasione per visitare Bergamo. Due città in una – Alta e Bassa – e una grande dinamicità che ne sta facendo una meta turistica in forte sviluppo.

Il programma di Ulisse Fest è su www.ulissefest.it.

Buon festival, viaggiatori!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply