Road trip Travel

Road trip a Cipro, alla scoperta dell’isola divisa in due.

road trip a cipro petra tou romiu

Da una parte all’altra della frontiera, tra la parte turca e quella greca. Un road trip a Cipro è un’avventura tra spiagge divine, città fantasma, storia e culture intrecciate.

“Non ti fidare dei turchi del Nord”, ti diranno i greco-ciprioti che abitano al sud.

“Non ti fidare dei greci del Sud”, ti avvertiranno al nord.

La verità, in questa bellissima isola del Mediterraneo divisa in due stati, è molto più semplice: ci si può fidare proprio di tutti e i ciprioti – sia quelli di discendenza turca al nord che quelli di origine greca al sud – sono calorosi, accoglienti e sempre pronti a dare una mano.

 

road trip a cipro moto

Lara Beach, Cipro Sud

 

Un’isola divisa in due

Due stati convivono, infatti, in quest’isola grande poco più di 9.000 chilometri quadrati, la cui capitale, Nicosia, dopo la caduta del muro di Berlino, è rimasta l’unica capitale al mondo divisa in due e attraversata da una frontiera.

Il sud, che è la parte più ampia dell’isola, costituisce la Repubblica di Cipro, a maggioranza etnica greca e membro dell’Unione Europea.

Il nord abitato da turco-ciprioti, invece, è territorio occupato dal 1974, da quando cioè la Turchia, preoccupata dal colpo di stato che aveva scosso il governo cipriota e che minacciava i fragili equilibri tra maggioranza greca e minoranza turca, colse il pretesto per un’invasione militare.  Riconosciuta solo da Ankara, Cipro Nord è tuttora oggetto di contesa e uno dei principali ostacoli all’ingresso della Turchia in Europa.

In mezzo tra i due Stati c’è la Linea Verde, una striscia neutra controllata dall’ONU lungo il confine. Infine 450 chilometri quadrati sono occupati dalle due basi militari di proprietà del Regno Unito, ricordo di quando l’isola faceva parte dell’Impero Britannico.

Come avrete capito, Cipro è un luogo speciale, dove convivono fratture profonde, ma anche storia e intrecci di culture che la rendono unica. Merito anche della sua particolare posizione geografica nel Mediterraneo meridionale, politicamente in Europa ma a soli 70 chilometri dal Libano.

 

road trip a cipro nord

Cipro Nord

 

Per conoscere davvero Cipro, quindi, non basta visitarne solo un pezzetto. Il modo migliore è attraversarla da nord a sud e da est a ovest, parlando con gli abitanti al di qua e al di là dal confine e scoprendo, via via, similitudini e differenze tra le due Cipro.

E, poi, naturalmente, l’isola è bellissima, per cui sarebbe un delitto lasciare indietro qualcosa. Il nord è selvaggio e autentico.  Qui il turismo di massa non è ancora arrivato con grandi resort, alberghi e moderni stabilimenti balneari. Si può passeggiare su lunghissime spiagge deserte dove incontrare al massimo qualche capra che riposa al sole. Si passa dai villaggi rurali della penisola di Karpas, dove a stento arriva l’energia elettrica, alle località turistiche attrezzate, ma che conservano uno spirito semplice e genuino.

Cipro Sud, invece, è turisticamente molto più sviluppata. Offre località trendy (e a volte un po’ trash) e spiagge incantevoli in veri e propri angoli divini… Non per niente pare che Afrodite sia nata qui!

E, ancora, sapevate che a Cipro si trovano il Monte Olimpo, alcuni dei siti archeologici meglio conservati, montagne che nascondono bellissime chiese bizantine e persino… una città fantasma?

Spero di avervi fatto venire un po’ di curiosità su questa bellissima isola, spesso ignorata dai turisti italiani. Partiamo, quindi, con qualche consiglio per organizzare un road trip a Cipro.

 

road trip a cipro famagosta

Famagosta

 

Organizzare un road trip a Cipro

Il primo passo per organizzare un road trip a Cipro è stabilire accuratamente l’itinerario. Come abbiamo visto, infatti, Cipro è attraversata da un confine di stato, per cui non è possibile passare da un lato all’altro della frontiera come ci pare. È bene organizzarsi.

Ecco un po’ di informazioni tecniche per iniziare ad orientarsi.

 

AEROPORTO

A Cipro ci sono diversi aeroporti. La scelta dipende dall’itinerario che volete seguire nel vostro viaggio on the road. A sud gli aeroporti sono a Pafos e Larnaca, dove arrivano diverse low-coast con scalo in Grecia. L’unico aeroporto di Cipro Nord è Ercan, servito solo da compagnie turche. Io ho optato per una via di mezzo. Sono atterrata a Pafos, ho raggiunto Nicosia in autobus, attraversato il confine a piedi e noleggiato la prima auto nella parte turca dell’isola, da dove ho iniziato il mio viaggio.

 

FRONTIERA E PASSAPORTO

Il principale checkpoint dell’isola si trova nella capitale Nicosia, a Ledra Street, e spacca letteralmente in due la città. Altri punti in cui si può attraversare il confine sono a Agios Dometios, Pergamos, Agios Nikolaos e Zodhia.  Tenetelo presente quando organizzate il vostro itinerario.

La Repubblica di Cipro fa parte dell’Unione Europea, quindi per i cittadini europei non c’è bisogno di passaporto. La parte turca, pur non essendo formalmente in U.E., consente comunque l’ingresso agli europei con la semplice carta d’identità. Le procedure per il visto sono molto rapide e si fanno direttamente alla frontiera.

Attraversare il confine a Ledra Street è un’esperienza che non si dimentica. Nel giro di pochi metri la città cambia radicalmente. La Nicosia “greca” è una città europea moderna e perfettamente inserita nell’economia globalizzata. Oltre il confine turco, la capitale sembra fare un balzo indietro di almeno trent’anni e assume un’aria decadente.

 

road trip a cipro kyrenia castle north cyprus

Kyrenia, Cipro Nord

 

NOLEGGIO AUTO

I ciprioti al di qua e al di là del confine sono (ingiustificatamente) diffidenti gli uni con gli altri. Perciò, per motivi assicurativi, non  vi consentiranno di noleggiare un’unica auto da utilizzare in entrambe le parti dell’isola. Anche le aziende internazionali di autonoleggio (quasi tutte presenti a sud, ma non al nord) vi porranno molti limiti se vorrete oltrepassare il confine. Il rischio è che eventuali danni non vengano coperti dall’assicurazione e dovrete accollarvi di tasca vostra spese anche molto alte.

La soluzione che consiglio, quindi, è di dividere il road trip a Cipro in due parti e noleggiare due auto diverse. Nella parte greca troverete tutti i principali operatori internazionali, mentre in quella turca dovrete andare un po’ all’avventura. Noi abbiamo chiesto informazioni al controllore della dogana, che ci ha fatti letteralmente “caricare in macchina” da un amico, il quale ci ha portato a un distributore di benzina dove ci hanno messo al volante di una Peugeot turchese. L’iter della faccenda non era dei più professionali, ma abbiamo deciso di fidarci e uniformarci al costume locale. E abbiamo fatto bene perché non abbiamo avuto il minimo problema.

E’ importante ricordare che a Cipro si guida sulla sinistra della carreggiata, come nel Regno Unito. Inoltre, le auto a noleggio hanno una “Z” all’inizio della targa e verranno trattate con più indulgenza dai locali.

 

VALUTA.

La Repubblica di Cipro fa parte dell’eurozona, quindi si usa l’euro. Nella parte nord la valuta è la lira turca. Spesso ristoranti e negozi accettano anche gli euro, ma vi daranno il resto in lire. Per cui la cosa più conveniente è prelevare un po’ di valuta locale da utilizzare mentre siete in questa parte dell’isola.

 

PREZZI.

Tra le migliori caratteristiche di Cipro Nord c’è il fatto che non è ancora stata invasa dal turismo di massa, il che la rende una meta poco affollata e piuttosto economica. Inoltre, il cambio euro-lira turca è particolarmente favorevole. La Repubblica di Cipro, invece, è allineata con gli standard, e i prezzi, europei.

 

road trip a cipro capre nella penisola di karpas

Penisola di Karpas, Cipro Nord

 

 

Cosa vedere a Cipro Nord

E’ difficile essere concisi perché Cipro è davvero ricchissima di luoghi interessanti (e anche perché la sintesi non è proprio il mio forte…), ma ci proverò, con la promessa di dedicare altri post a questa magnifica isola.

La parte turca di Cipro, quella a nord, è la più genuina e autentica perché non è ancora stata intaccata dal turismo di massa. Qui le località per turisti come Kyrenia (che tra l’altro ha un bellissimo castello e un piccolo porto molto animato) sono piene di fantastici ristorantini dove mangiare piatti di pesce spettacolari, bar e persino piccoli casinò. Ma conservano sempre un’aria un po’ retrò.

Le spiagge più belle, invece, come tutte le cose di valore, richiedono un po’ di fatica. Per vedere questi veri e propri paradisi naturali bisogna percorrere la lunga penisola di Karpas. Deserta, selvaggia, in una parola: magnifica. Qui si trova la Golden Beach, un’ampia striscia di sabbia finissima che si immerge in acque limpide e tranquille in un silenzio assoluto.

 

spiaggia golden beach cipro

Golden Beach, Cipro Nord

 

Cipro Nord è anche ricchissima di storia. Due tappe imperdibili: il sito archeologico di Salamina e la città di Famagosta, sede della sanguinosa battaglia in cui gli ottomani strapparono il dominio dell’isola ai veneziani.

E per chi cerca un po’ di brivido c’è persino… una città fantasma! Maras (Varosia in greco) si trova a sud di Famagosta e prima del 1974 era la Rimini cipriota, piena di alberghi e turisti. Con l’invasione da parte dell’esercito turco, gli abitanti della città (greci) sono scappati lasciando tutto così com’era. La città restò abbandonata. Si dice che per anni, ogni notte, si vedessero nelle case disabitate le luci accese che gli abitanti in fuga avevano dimenticato di spegnere. Un’atmosfera da brivido.

Su Maras veglia l’ONU che ha recintato l’intera zona con filo spinato. Da più di trent’anni, infatti, la città è territorio conteso tra turchi e greci. Non si può entrare né scattare fotografie perché la zona è interamente sorvegliata dai militari, ma affacciandosi alle recinzioni si può percepire la sua inquietante atmosfera.

 

road trip a cipro maras

La città fantasma di Maras, Cipro Nord

 

Cosa vedere a Cipro Sud

Un road trip a Cipro permette di attraversare tanti paesaggi diversi. Al centro dell’isola si trovano i monti Troodos, punteggiati di chiese bizantine patrimonio Unesco e sede del famoso Monte Olimpo.

Si passa poi a vere e proprie spiagge “divine”. Sapevate che dalle onde del mare cipriota è nata nientemeno che Afrodite? Certo, la dea della bellezza non poteva scegliere una culla migliore dei faraglioni di Petra tou Romiou, altrimenti detta, appunto, Aphrodite’s Beach.

Gli amanti del mare e delle spiagge non hanno che l’imbarazzo della scelta. Nella parte est, la costa rocciosa di Cape Greko è una vera gemma. Protaras con la sua Fig Tree Bay è molto gettonata anche per gli sport d’acqua. Più caotica e piuttosto cafona è la località di Agia Napa, meta prediletta di inglesi alticci a caccia di serate sfrenate.

Spostandosi sulla costa occidentale, la cittadina di Pafos è più tranquilla e ricca di tracce storiche e archeologiche (Pafos è la Capitale Europea della Cultura 2017) e nei suoi dintorni si trovano alcune delle spiagge più belle dell’isola. Oltre alla già citata Aphrodite’s Beach, ci sono Coral Bay e la selvaggia spiaggia di Lara, completamente priva di strutture.

 

Aphrodite’s Beach, Cipro Sud

 

Anche il sud vanta un importante sito archeologico. L’antica Kourion si può visitare di giorno oppure, in luglio, si può assistere a uno degli spettacoli serali dell’International Festival of Ancient Greek Drama, che mette in scena le tragedie greche in lingua originale con sottotitoli in inglese.

 

road trip a cipro sud costa di cape greko

Cape Greko, Cipro Sud

 

 

Insomma, Cipro è una destinazione perfetta da vivere on the road e, come sempre in un viaggio di questo tipo, il modo migliore per rendere un road trip a Cipro davvero speciale è perdersi un po’. Tra le strade che percorrono distese brulle e deserte e gli sterrati che portano a incantevoli spiagge, a Cipro l’avventura è sempre dietro l’angolo.

 

photo credits: ©SerenaMarchini

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply